Home Cane Oggi è la giornata del cane, il miglior amico dell’uomo

Oggi è la giornata del cane, il miglior amico dell’uomo

70
CONDIVIDI
Lucky, il cane soccorritore del terremoto de L'Aquila e della Torre dei Piloti di Genova (mancato nel maggio 2021)

Rispettiamolo e diamogli tutte le cure di cui ha bisogno

Il 26 agosto è la Giornata mondiale del cane. Il migliore amico dell’uomo che è sempre più presente nelle nostre case.

Si tratta di un legame, quello tra uomo e cane, che si è rafforzato anche grazie alla prolungata convivenza durante e dopo il lockdown.

Oggi è la giornata del cane, il miglior amico dell’uomo
Oggi è la giornata del cane, il miglior amico dell’uomo

Giornata del cane, le statistiche di Coldiretti, Enpa e Assalco

Secondo la Coldiretti, sono infatti 3,5 milioni le famiglie in Italia ad aver preso un amico a peloso a quattro zampe nel 2020.

Proprio nel 2020, secondo l’Enpa, le adozioni di cani, ma anche di gatti (gli eterni rivali) sono aumentate del 15% rispetto all’anno precedente e a oggi il 28% delle famiglie italiane ne ospita in casa almeno uno.

Secondo i dati del “Rapporto Assalco-Zoomark 2020”, sono 60,3 milioni gli animali domestici in Italia, in media uno per ciascun abitante e 2,3 per ogni famiglia. Di questi circa 7 milioni sono cani e 7,3 milioni i gatti.

Una popolazione che sviluppa un giro d’affari superiore ai 2 miliardi di euro per un totale di oltre 556mila tonnellate vendute solo per quanto concerne l’alimentazione nei diversi canali distributivi.

La quasi totalità dei proprietari (97%), infatti, sceglie prodotti industriali confezionati e solo il 3% preferisce cibi cucinati in casa o gli avanzi della tavola.

Il 20,7% dei cani vengono ricevuti in dono

Secondo Eurispes tra coloro che hanno in casa un animale il 20,7 per cento lo ha ricevuto in dono, il 19,3 per cento lo ha preso da una struttura di ricovero, il 17,1 per cento lo ha raccolto dalla strada, il 13 per cento lo ha trovato in un allevamento, il 12,3 per cento lo ha comprato in un negozio, l’11,4 per cento lo ha comprato da conoscenti o privati, il 5,7 per cento ha tenuto il cucciolo di un animale che possedeva già e lo 0,5 per cento lo ha acquistato sul web.

Il cane un grande alleato nelle emergenze

Il cane è anche un grande aiuto nelle emergenze e nelle calamità. Ne sappiamo qualcosa nei terremoti che hanno devastato alcuni comuni dell’Italia centrale. Loro c’erano sempre, insieme ai Vigili del fuoco e ai volontari per salvare la vita agli umani.

Con il loro infallibile olfatto possono, infatti, identificare gli odori fino a 100.000 volte superiore a quella dell’uomo.

Nel contempo, grazie ad uno straordinario udito captano le onde sonore fino a 40mila hertz e sono in grado di ascoltare tra le 35 e le 40mila vibrazioni al secondo.

Per questo, grazie ad un addestramento particolare, vengono utilizzati, con successo, dalle Unità Cinofile di Soccorso.

Da non dimenticare assolutamente è anche l’ambito della “Pet Therapy” che da sperimentale, sta diventando pratica diffusa ed applicata anche negli ospedali.

Nella giornata del cane giusto ricordare anche abusi, abbandoni e sfruttamento

Purtroppo nella giornata del cane è giusto ricordare come il miglior amico sia troppo spesso vittima di abusi, abbandoni e della criminalità.

Parliamo di maltrattamenti quando, ad esempio il nostro amico peloso viene lasciato in auto, magari sotto il sole o in appartamenti chiusi ed angusti senza cibo ed acqua.

Oggi è la giornata del cane, il miglior amico dell’uomo
Non lasciate il cane da solo in auto

Per quanto riguarda la criminalità che sfrutta i nostri amici a quattro zampe, esistono anche gli allevamenti clandestini in Italia e traffici illegali che portano dall’estero in italia cani e gatti di razza.

Si tratta di un business criminale, spiega Coldiretti, su dati dell’Osservatorio Agromafie, che coinvolge oltre 400 mila cuccioli per un giro d’affari da 300 milioni di euro all’anno.

Tali cuccioli, molte volte, muoiono durante il tragitto per gli stenti del viaggio o prendono particolari malattie.

Da non sottovalutare, ancora, i combattimenti fra i cani, soprattutto fra molossi. Una pratica estremamente crudele dove l’animale “combatte per il padrone, perché si fida di lui”.

Proprio tali combattimenti alimentano in maniera verticale la criminalità e il gioco d’azzardo con le scommesse clandestine.

Oggi è la giornata del cane, il miglior amico dell’uomo
Oggi è la giornata del cane, il miglior amico dell’uomo

Altro argomento piuttosto toccante è l’abbandono, purtroppo sempre frequente

I cani, ma anche i gatti, malgrado sia state fatte infinite campagne di sensibilizzazione, sono sempre soggetti all’abbandono.

Una volta comprato o ricevuto in regalo, ci si stufa dell’animale come fosse un giocattolo, un pupazzo di pezza da buttare via.

Ed è, proprio, nella giornata del cane che vogliamo sensibilizzare le persone a non abbandonare i nostri amici e a promuovere anche l’adozione di animali senza famiglia.

Si ritiene che, a livello globale, il numero dei cani sia di circa 900 milioni e, secondo stime dell’Oms, 200 milioni di essi siano randagi.

I dati del 2020 sul randagismo in Italia registrano 76.192 ingressi in canili sanitari, 42.665 in canili rifugio e 42.360 adozioni di cani randagi.

Un fenomeno diffuso soprattutto in alcune regioni, dove prosperano colonie di cani randagi. Qui gli abbandoni di animali domestici si intensificano nel periodo estivo o in concomitanza con l’apertura della stagione di caccia.

E’ opportuno anche non dimenticarsi che “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.”

Il cane, il miglior amico dell’uomo
Il cane, il miglior amico dell’uomo

Per questo l’invito è sempre lo stesso: prima di acquistare un cane, valutiamo attentamente il da farsi. Le possibilità che abbiamo e gli spazi a lui necessari che possiamo mettergli a disposizione.

Infine, ma non meno importante, prima di passare in un negozio o presso un allevamento, rechiamoci presso un canile, un rifugio e cerchiamo l’incontro con gli occhi del nostro pelosetto. Ecco quello sarà il momento che sancirà una scelta non solo vostra, sarà il momento in cui il cane vi sceglierà come padroni. Il momento in cui verrà sancito un unione che durerà tutta la sua vita, anche quando, malauguratamente, dovesse finire prima la vostra della sua.

Loading...